.
Annunci online

  valealias [ Guardatemi Male Perchè Sono Diversa...Io Riderò Perchè Voi Siete Uguali... ]
         

Glitter Graphic: 08c39b487651dbfd86fcb0949c2499d8.gif
Questa sono io…la Vale!






Glitter Graphic: c45aad3665ff3d14974312341697e9ad.gif

Vi voglio bene! Glitter Graphic: e19ea3b8475351665e2e8e2d55986ec0.gif












I open my eyes
I try to see but I'm blinded by the white light
I can't remember how
I can't remember why I am in here tonight

And I can't stand the pain
And I can't make it go away
No, I can't stand the pain

How could this happen to me
I've made my mistakes
Got nowhere to run
The night goes on as I'm fading away
I'm sick of this life
I just wanna scream
How could this happen to me

Everybody's screaming
I try to make a sound but no one hears me
I'm slipping off the edge
I'm hanging by a thread
I want to start this over again

So I try to hold on to a time when nothing mattered
And I can't explain what happened
And I can't erase the things that I've done
No, I can't

How could this happen to me
I've made my mistakes
Got nowhere to run
The night goes on as I'm fading away
I'm sick of this life
I just wanna scream
How could this happen to me

I've made my mistakes
Got nowhere to run
The night goes on as I'm fading away
I'm sick of this life
I just wanna scream
How could this happen to me...


 


25 agosto 2007

Goodbye My Friend

E questa settimana ho dovuto dire addio per sempre ad un altro amico. Non è facile, non è mai facile. C’è qualcosa dentro che mi brucia, brucia da morire. Nascondo gli occhi gonfi dietro a grossi occhiali scuri, li uso come scudo tra me e il mondo che mi circonda. Ci sono momenti in cui tutto sembra rallentare, in cui tutto sembra diverso. Forse perché sono diversa. La morte ti cambia, inevitabilmente. Ogni volta che succede devi affrontare nuove sfide, nuovi ostacoli, nuove sofferenze. Cerchi di muoverti, di correre via da quegli attimi il più velocemente possibile, ma le gambe non si muovono, sono paralizzate. Resti lì, con la consapevolezza che vorresti essere in un altro luogo, in un altro tempo, in un’altra vita. Ricordi di tempi lontani riaffiorano in superficie e sei costretto ad affrontarli ancora e ancora. Brucia, brucia da morire. Scorri velocemente con lo sguardo negli occhi di amici e parenti, non riesci a sostenerlo, è qualcosa di più forte di te, più forte della tua stessa forza, troppo forte per essere sopportato. Le lacrime scorrono da sole, non le controlli, fluiscono come un fiume impazzito e tu ti ritrovi nel mezzo della corrente più impetuosa. Ti senti sballottato di qua e di là, ma non puoi fermarti, non ci riesci. Qualcosa muta dentro di te, muta per sempre. Cerchi di andare avanti con la consapevolezza che niente ti potrà mai restituire chi la morte ti ha tolto, che inevitabilmente c’è una fine per tutto. Tanti perché invadono la tua testa, ma la spiegazione non esiste. Non c’è un senso, non c’è una logica. E i ricordi ti perseguitano, parole abbracci, volti, lacrime che credevi di aver dimenticato sono lì, vividi come un tempo. Sono qui, sballottata nella corrente che cerco di risalire, che cerco di vincere quel vortice impetuoso che mi trascina verso il fondo. Una nuova battaglia per un nuovo inizio.
Non ti dimenticherò Claudio, il tuo sorriso troverà sempre un posticino nel mio cuore. Ciao amico mio, forse un giorno ci incontreremo di nuovo…




permalink | inviato da valealias il 25/8/2007 alle 12:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



7 luglio 2007

TRIBUTE TO A FRIEND

C’è chi si smarrisce innanzi alla propria ombra, chi si specchia in un brillante e si sente imprigionato dentro, chiuso fra le sfaccettature infinite, in uno spazio fatto di troppe trasparenze. Compatte e variopinte dal pennello dell’imprevedibile.
Il sonno mi ha già portato via più volte, devo riordinare le idee, gli istanti in cui sbarco altrove, in qualche luogo dove i ricordi sono dissolti. Brilla nel sonno, nella curiosità degli altri, non si nasconde agli sbalzi del cielo issato sull’infinito. E l’infinito lo traccia solo ciò che lo interrompe. Flussi di nubi e orme di nuvole declinate in un singhiozzo; l’infinito, qualche anno fa, aveva quest’aria distratta, mentre su un tetto scivolavano i pensieri.
Ed è così che passa il tempo, è così che sono passati quattro anni. Ero al mare quattro anni fa, poi una telefonata, il buio sempre più buio. Ho quasi rimosso quei ricordi, o meglio, ho cercato di incatenarli nel profondo più profondo, per non ricordare più, per non permettere al mio Io di raggiungerli. Ma come si possono ingabbiare i ricordi? Si fissano meglio di un chiodo e non c’è martello che possa toglierli. Sono lì, e per quanto io cerchi di nasconderli, il velo dietro cui sono celati è sempre troppo sottile. E’ quel vedo non vedo che ti frega, che manda in malora il lavoro di anni. Quattro anni non bastano a spegnere i ricordi, non bastano a togliere il dolore, ma forse per questo non basterebbe nemmeno l’eternità.
Dire che lo amerò per sempre sembra una banalità, invece è l’unica cosa di cui sono veramente certa.

Io e te, per sempre insieme nel passato, amici inseparabili, eterni compagni di giochi. Cancellarti non posso perché sei parte di ciò che sono, il tuo profumo, le tue parole, il sapore di quel primo bacio non saranno mai dimenticati. Il mio respiro sarà sempre il tuo…




permalink | inviato da valealias il 7/7/2007 alle 11:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



4 giugno 2007

19 ANNI...

Già, è così, oggi sono 19 anni, 19 lunghissimi anni. Ero una bambina quando se n'è andato ed ora eccomi qui, a vent'anni, che ancora ripenso a quel momento, che ancora non lo credo possibile. A volte è come se non fosse mai successo, come se lui non fosse mai esistito...in fondo per me è così, anche se le prove del fatto che ci sia stato sono dentro di me. Lo vedo nei miei occhi scuri quando mi guardo allo specchio, lo sento quando mi incazzo e quando mi intestardisco, lo vedo quando la notte una lacrima solca la mia guancia. Me lo sento dentro che mi da il coraggio per andare avanti, lo vedo nelle vecchie foto in cui sorrideva e mi ci riconosco. Il tempo passa, ma certe ferite non si possono cancellare. Resta una cicatrice che brucia, brucia da morire...non riesco a lasciarmelo alle spalle e non riesco a conviverci, lo sopporto a malapena e vado avanti. Mi manca, mi manca da morire...
I miss you dad, I miss you to death..




permalink | inviato da il 4/6/2007 alle 16:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



13 maggio 2007

GRAZIE!

Grazie per tutto quello che mi hai detto, grazie per quello che hai fatto, grazie per aver capito. So che le cose cambiano, è inevitabile, ma non tutti i cambiamenti devono per forza essere in peggio e questo me l'hai fatto capire tu. Voglio solo che tu sappia che per te, come AMICA, ci sarò sempre. Combatterò per la nostra amicizia, combatterò perchè ne vale la pena. Averti detto quello che ti ho detto mi spaventa e non lo nego, ma mi fido di te come mi fido di pochi al mondo (i miei due punti fermi). Sei una persona eccezionale e tutto quello che voglio è vederti felice. Ti auguro di trovare una persona che ami e che ti ama, perchè è l'amore che fa girare gli ingranaggi della vita. Sai che ti dico? Lo auguro anche a me stessa.
Spalanco gli occhi al futuro e lascio in dietro le paranoie...non servono a niente. Mal che vada cadrò e mi sbuccerò le ginocchia...è riparabile. Ti voglio bene e non smetterò mai di volertene! :-)




permalink | inviato da il 13/5/2007 alle 19:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



11 maggio 2007



Una bella partita di basket può tenerci incollati alla sedia. I giochi hanno a che fare con la gloria, la sofferenza, si vivono minuto per minuto. E poi ci sono anche giochi più solitari, quei giochi che amiamo fare da soli. Giochi di società, giochi di abilità, li facciamo per passare il tempo e rendere la vita più interessante. Per distrarci da quello che sta realmente accadendo.
Alcuni di noi amano giocare, a qualsiasi gioco, e poi ci sono alcuni di noi che amano giocare… un pò troppo. Quindi va avanti, discuti con l'arbitro, cambia le regole, imbroglia un pò, prenditi una pausa e leccati le ferite. Ma gioca!
Gioca! Gioca duro, gioca veloce, gioca rilassato e libero. Gioca come se non ci fosse un domani.
Ok, non importanza se vinci o se perdi ma come giochi la partita.
Giusto?!





permalink | inviato da il 11/5/2007 alle 18:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa



8 maggio 2007

I SAY IT AGAIN...I'M AN AMAZING ACTRESS. YOU GOT NOTHING BEFORE...

Giornata nera che più nera non si può. Sento le quattro mura di casa stringersi attorno a me, come una morsa inflessibile. Sento la gola che si chiude e il respiro che se ne va, le lacrime che scendono in un ultimo insperato tentativo di salvezza. Anche le lacrime mi stanno abbandonando. Non so cosa mi sta succedendo, so solo che non riesco a fermarmi. Giro come una trottola letteralmente 24 ore al giorno, sì perché oramai non dormo più. Non so nemmeno io cosa mi regga in piedi, cosa mi permetta di non crollare al suolo ogni volta che stacco il sedere dalla sedia. Caffeina e nicotina forse. Mi sto chiudendo nel mio piccolo mondo, non so se lo faccio apposta o se è il mondo che si sta chiudendo su di me. Il cervello  staccato, disconnesso, come se neanche lui volesse vedere, sentire ciò che sto urlando. Mi sento vecchia, come se avessi novant’anni, come se dalla vita non dovessi più aspettarmi niente. Ho chiuso le porte al mondo perché mi ha fatto troppo male. Ho chiuso le porte a me stessa perché sono stanca di soffrire. Mi sento un’inetta, una che non serve a niente, a nessuno. E’ difficile da spiegare, ma è come se il mondo girasse e io fossi bloccata. Vedo gli amici che escono il sabato sera e si divertono, senza pensare a nient’altro e io on ne sono capace. Io resto qui, ad aspettare, cosa non lo so. Resto qui e aspetto che qualcuno mi capisca davvero, che qualcuno mi lanci un salvagente. Non voglio e non devo ricadere nel baratro in cui sono già stata, non voglio e non devo più fare quella scelta. I’m here ad I’m still alive…or, at least, I think so. Non so chi sono o chi voglio essere, so solo che spero che qualcuno mi aiuti. Brutti pensieri, troppo brutti anche per essere pensati.




permalink | inviato da il 8/5/2007 alle 18:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



3 maggio 2007



I would be an amazing actress…

You never understood how much I love you…

Yeah, I can pretend very well...

But the truth is everything’s fucking up…

My world is falling apart…

I need to figure something out…

If you can hear me, please save me…

Cuz I feel like I'm drowning on dry land…   




permalink | inviato da il 3/5/2007 alle 20:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



29 aprile 2007



...JUST SAD...
I WANT YOU BABY...I NEED YOU TO SURVIVE...

L




permalink | inviato da il 29/4/2007 alle 17:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



17 aprile 2007

Always...

This romeo is bleeding
But you can't see his blood
It's nothing but some feelings
That this old dog kicked up
It's been raining since you left me
Now I'm drowning in the flood
You see I've always been a fighter
But without you I give up
Now I can't sing a love song
Like the way it's meant to be
Well, I guess I'm not that good anymore
But baby, that's just me
And I will love you, baby - Always
And I'll be there forever and a day - Always
I'll be there till the stars don't shine
Till the heavens burst and
The words don't rhyme
And I know when I die, you'll be on my mind
And I'll love you - Always
Now your pictures that you left behind
Are just memories of a different life
Some that made us laugh, some that made us cry
One that made you have to say goodbye
What I'd give to run my fingers through your hair
To touch your lips, to hold you near
When you say your prayers try to understand
I've made mistakes, I'm just a man
When he holds you close, when he pulls you near
When he says the words you've been needing to hear
I'll wish I was him 'cause those words are mine
To say to you till the end of time
Yeah, I will love you baby - Always
And I'll be there forever and a day - Always
If you told me to cry for you
I could
If you told me to die for you
I would
Take a look at my face
There's no price I won't pay
To say these words to you

Well, there ain't no luck
In these loaded dice
But baby if you give me just one more try
We can pack up our old dreams
And our old lives
We'll find a place where the sun still shines
And I will love you, baby - Always
And I'll be there forever and a day - Always
I'll be there till the stars don't shine
Till the heavens burst and
The words don't rhyme
And I know when I die, you'll be on my mind
And I'll love you - Always




permalink | inviato da il 17/4/2007 alle 17:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



13 aprile 2007

Re-union

Questa sera grande festa per la re-union della vecchia, ma sempre grande, 5TA! Una sorta di rewind dei gloriosi tempi che furono...ci sarà da divertirsi! Non so in che condizioni tornerò a casa, ma fa niente, al massimo dormo in giardino! Per la mitica classe questo ed altro!
Sto già preparando il fegato...in vista del rabosello a go-go!





permalink | inviato da il 13/4/2007 alle 17:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



12 aprile 2007



Per sempre nel mio cuore questo amore vivrà,
perchè per sempre nel mio cuore tu resterai...




permalink | inviato da il 12/4/2007 alle 16:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



9 aprile 2007



Il problema è che non lo riconosco più! Non riesco più a capire ciò che gli passa per la testa...a volte quando lo guardo fisso negli occhi mi sembra perso. Lo vedo con le altre persone e mi sento trattata in modo diverso, non mi sento considerata. Non chiedo di essere il centro del suo mondo, vorrei solo che non mi trattasse così! Mi sento usata, quando gli fa comodo qualcosa baci e abbracci, quando non gli serve niente arrivederci. Ma che cazzo di modo di fare è questo!? Sai che ti dico mister X...VAFFANCULO! Te e tutta la tua stirpe. Ti amo e questo non cambia, ma a volte sei davvero una testa di cazzo! Credi di capire tutto, ma in realtà non capisci niente...pensavo che mi conoscessi, ma mi rendo conto sempre di più che non mi conosci bene quanto credevo, anche se spero vivamente di sbagliarmi.
Non pretendo di essere capita, vorrei solo che mi ascoltassi. Per una volta ascoltami, ascolta i miei silenzi e forse capirai che ti amo da morire!




permalink | inviato da il 9/4/2007 alle 20:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa



6 aprile 2007

Linee Sulla Sabbia...

E' tutta una questione di linee, di confini.

Devi alzare delle barriere tra te e il resto del mondo. Gli altri sono troppo complicati e occorre mettere dei confini, tracciare linee sulla sabbia e pregare intensamente che nessuno le attraversi. In generale le linee esistono per una ragione, per protezione, per sicurezza, per chiarezza. Se decidi di oltrepassare la linea quasi sempre lo fai a tuo rischio e pericolo. Allora come mai più larga è la linea più grande è la tentazione di oltrepassarla?
Non possiamo evitarlo, vediamo una linea e vogliamo attraversarla. Forse per l'entusiasmo di lasciare il noto per l'ignoto. Una specie di sfida personale. L'unico problema è che una volta che l'hai attraversata è quasi impossibile tornare indietro.

Ad un certo punto però devi prendere una decisione. I confini non tengono fuori gli altri, servono solo a soffocarti. La vita è un problema e noi siamo fatti così, quindi puoi sprecare la tua vita a tracciare confini oppure puoi decidere di vivere superandoli. Ma ci sono dei confini che è decisamente troppo pericoloso varcare.
Però una cosa la so, se sei pronto a correre il rischio la vita dall'altra parte è spettacolare.




permalink | inviato da il 6/4/2007 alle 19:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



5 aprile 2007



Vi ricordate di quando eravate piccoli e credevate alle favole?Quali erano i sogni fantastici della vostra vita? L'abito bianco, il principe azzurro che vi portava in un castello sulla collina. Eravate a letto la notte, chiudevate gli occhi e nutrivate una cieca e assoluta fiducia.  Babbo Natale, il topolino del dente, il principe azzurro erano così reali che potevi toccarli, ma col tempo si cresce, un bel giorno apri gli occhi e la favola è sparita.
Molte persone hanno bisogno di sostegno e devono crede in qualcosa. Il problema è che è difficile abbandonare completamente quel mondo fatato perchè quasi tutti hanno ancora quel piccolissimo pezzetto di speranza, di fiducia e sperano un bel giorno di aprire gli occhi e di vedere il loro sogno trasformato in realtà.

Alla fine del giorno la fiducia è una cosa misteriosa. Appare improvvisamente, quando meno te lo aspetti. E un giorno ti accorgi che la favola è leggermente diversa da come l'avevi sognata. Il castello beh, potrebbe non essere un castello. E non è tanto importante che la felicità sia eterna, ma che si possa essere felici al momento. Perchè una volta ogni tanto, una volta può capitare che le persone ti sorprendano.
Una volta ogni tanto le persone possono anche toglierti il fiato.




permalink | inviato da il 5/4/2007 alle 12:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa



12 marzo 2007



I CAN’T FIGURE THINGS OUT ANY MORE! WHAT’S GOING ON BETWEEN US? I MISS MY FRIEND!




permalink | inviato da il 12/3/2007 alle 16:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



11 marzo 2007



Mi ci vuole circa mezz’ora per scrivere una pagina: sono seduta al mio computer, concentrata su quello che sto facendo, con le mie cose attorno, idee nella mia testa e le auto che corrono per la strada. Tutto sembra perfettamente normale, ma, durante questi trenta minuti, 3.000 persone sono morte e 6.200 hanno appena visto la luce del mondo per la prima volta. Dove sono quelle migliaia di famiglie che hanno appena iniziato a piangere la perdita di qualcuno, o ridere per la nascita di un figlio, di un nipote o di un fratello? Mi fermo e penso. Forse molte di quelle persone hanno appena raggiunto la fine di una malattia lunga e dolorosa, e alcuni saranno sollevati per l’arrivo dell’angelo che è venuto per loro. Centinaia di quei bambini che sono appena nati saranno abbandonati il momento successivo o andranno a rimpinzare parte delle statistiche sulla morte infantile prima che io abbia finito di scrivere questa pagina. Che strano. Una semplice statistica che ho letto per caso e improvvisamente sono a conoscenza di tutte quelle nascite e morti, di quei sorrisi e quelle lacrime. Quanti di loro stanno lasciando questa vita mentre sono da soli nelle loro stanze, senza nemmeno realizzare cosa sta succedendo? Quanti di loro stanno nascendo in segreto per poi essere abbandonati davanti a un orfanotrofio o una chiesa? Penso che anch’io un tempo sono stata parte delle statistiche sulle nascite e che, un giorno, sarò parte del numero dei morti. E’ positivo sapere che un giorno morirò. Le persone non pensano mai molto alla morte. Passano la loro vita a preoccuparsi di assurdità; si spengono e dimenticano i momenti importanti. Non prendono rischi, perché pensano sia pericoloso. Pensano molto, ma agiscono poco. Vogliono che tutto cambi, ma rifiutano il cambiamento. Se pensassero un po’ di più alla morte, non dimenticherebbero mai di fare quella telefonata tanto a lungo rimandata. Sarebbero più pazzi. Non avrebbero paura della morte perché non puoi aver paura di qualcosa che accadrà in ogni caso. Gli indiani dicevano: “oggi è un giorno buono come gli altri per lasciare questo mondo”. E un uomo saggio una volta disse: “la morte sta sempre seduta al tuo fianco e sapere questo, quando devi fare qualcosa di importante, ti darà la forza e il coraggio che ti servono”. Sarebbe stupido aver paura della morte, perché tutti noi, prima o dopo, moriremo. E solo chi accetta questo fatto è pronto per la vita.




permalink | inviato da il 11/3/2007 alle 20:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



4 marzo 2007



Non so come ringraziarti per tutto quello che fai per me... mi basta vedere un tuo sorriso...sentire la tua voce...e io sto bene...Ti amo veramente... ma non ho il coraggio di dirtelo...
Nella mia mente scorrono un fiume di parole che non sanno dove andare, ruffiane come un gatto che si fa accarezzare, mi nuotano nella testa e poi mi scendono nella gola e vogliono essere sentite da una persona sola, una persona sola che le sappia capire, che sappia catturare tutto quello che hanno da dire, qualcuno che le prenda per poterle conservare, qualcuno a cui poterle dedicare...




permalink | inviato da il 4/3/2007 alle 18:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



2 marzo 2007



Nessuno uscirà vivo da questo mondo. Ma alcuni di noi si comportano come se avessero tutta l'eternità davanti."Oh questo lo farò domani".Può darsi che non riusciate a farlo. Il momento giusto è il presente. Non aspettate domani per dire a qualcuno che l'amate...fatelo ora!Domani potrebbe essere troppo tardi...
Questo è un consiglio che avrei voluto fosse dato a me...
I fucked up everything!




permalink | inviato da il 2/3/2007 alle 14:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa



1 marzo 2007





Senza di te l’erba cresce, la pioggia cade, il vento soffia, la terra gira, i bambini giocano, gli uccelli volano, la vita continua. Senza di te tutto il mondo va avanti, ma io al solo pensiero di non averti accanto in ogni istante della mia vita mi sento male. Con te mi sento al sicuro, protetta, senza di te potrei morire. Parlarti è così difficile perchè so che rischierei di perdeti e questo non posso permettermelo. Ecco perchè mi tengo tutto dentro, ecco perchè non riesco a dirti che ti amo...




permalink | inviato da il 1/3/2007 alle 21:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



24 febbraio 2007



C'è che sono stanca, stanca morta di reprimere questo sentimento. Perchè non posso amare ed essere amata? Perchè non trovo il coraggio di parlargli? Forse perchè conosco già la sua risposta, forse perchè dovevo cogliere l'attimo quando ne ho avuto la possibilità. Mi è passato davanti un treno, ma io me lo sono fatta sfuggire. Forse un giorno ci sarà il tempo per noi due, forse...Quello che mi chiedo è...cosa farò fino a quel giorno? E se quel giorno non arrivasse mai? Non voglio sprecare il mio tempo, ma in questo momento non riesco nemmeno a lasciarmelo alle spalle.
Dovrei dirglielo è basta, ma...
Urlerò al vento il mio amore, finchè non avrò più fiato! TI AMO, TI AMO, TI AMO...non mi stancherei mai di dirtelo!




permalink | inviato da il 24/2/2007 alle 18:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



11 gennaio 2007



MAYBE I'M IN LOVE...




permalink | inviato da il 11/1/2007 alle 21:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



10 dicembre 2006



Se potessi tornerei indietro e non lo lascerei andare...
Lo terrei stretto a me, senza condizioni ne paure....
Se potessi tornerei indietro e non mi farei condizionare...
perchè nell'amore non ci devono essere condizioni...
Se potessi lo lascerei entrare nel mio silenzio...
Lo lascerei diventare la voce del mio silenzio...
Se potessi gli direi ti amo...
Glielo direi mille volte...
Se potessi lo abbraccerei...
Lo terrei stretto a me finchè diventeremo un due che non si può dividere con niente...
Se potessi urlerei al vento quanto lo amo...
Lascerei al vento il privilegio di conoscere la verità...
Se potessi...se solo potessi...




permalink | inviato da il 10/12/2006 alle 14:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



14 ottobre 2006



Ti criticheranno sempre,
parleranno male di te e
sarà difficile che incontri qualcuno
al quale vai bene come sei,
quindi: vivi come credi e
fai quello che ti dice il cuore...
la vita è un'opera di teatro
che non ha prove iniziali.
Canta, ridi,balla, vivi intensamente ogni momento
della tua vita prima che cali
il sipario e l'opera finisca
senza applausi...




permalink | inviato da il 14/10/2006 alle 17:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa



30 settembre 2006



Non aspettare di finire l'università, di innamorarti, di trovare lavoro, di sposarti, di avere figli, di vederli sistemati, di perdere quei dieci chili, che arrivi il venerdì sera o la domenica mattina, la primavera, l'estate, l'autunno o l'inverno...
Non c'è momento migliore di questo per essere felice. La felicità è un percorso, non una destinazione.

-Madre Teresa Di Calcutta-




permalink | inviato da il 30/9/2006 alle 11:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa



15 luglio 2006



...I Just Feel Alone...
Non so perchè...ho questa sensazione che odio,che mi fa stare male...e non riesco a mandarla via, è sempre lì...
Ma perchè io non riesco mai a essere felice fino in fondo?
C'è sempre qualcosa che non va...forse sono io che non vado!I miei amici sembrano sempre avere il tempo per gli altri tranne che per me!Forse sono io la cogliona che si illude, che si fida e poi lo prende in culo!Io mi faccio in quattro per dare una mano agli altri, ma quando quella mano serve a me sono tutti super impegnati e hanno 8500 cose da fare!
MA VAFFANCULO!MI SONO ROTTA IL CAZZO!




permalink | inviato da il 15/7/2006 alle 15:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



10 luglio 2006



CAMPIONI DEL MONDO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


L'URLO DEL NOSTRO GRANDE CAPITANO.........



E oggi a pranzo galleto all'italiana.....




permalink | inviato da il 10/7/2006 alle 12:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa



7 luglio 2006

...GIA' TRE ANNI

Non riesco nemmeno a crederci...sono già passati tre anni!Mi sembra ieri che l'ho visto arrivare a casa mia con il suo motorino...ricordo ancora l'ultima volta che ci siamo visti...lui era bello come sempre...con quel suo sorriso fantastico!

MI MANCA, MA HO IMPARATO TANTO DALLA NOSTRA AMICIZIA...DAL SUO CORAGGIO, DALLA SUA PASSIONE...IO CREDO CHE LUI SIA ANCORA QUA CON ME, MI AIUTA A NON RINUNCIARE AI MIEI SOGNI, MI RICORDA CHE NON DEVO MAI SMETTERE DI CREDERCI...MI DA LA FORZA PER ANDARE AVANTI...I CONSIGLI CHE MI HA DATO LI PORTERO' CON ME PER TUTTA LA VITA...RESTERA' PER SEMPRE IL MIO AMICO...QUELLO CON LE FOSSETTE SULLE GUANCE...QUELLO CHE MI FACEVA SENTIRE VIVA...CHE MI FACEVA AMARE LA VITA NEL BENE E NEL MALE...CHE RIUSCIVA SEMPRE A FARMI SORRIDERE…QUEL SORRISO…DURAVA UN ISTANTE, MA NEL MIO RICORDO SARA’ ETERNO. AVEVAMO TANTI SOGNI DA REALIZZARE ASSIEME, MA A LUI E’ STATA TOLTA LA POSSIBILITA’ DI FARLO,  SI E’ TROVATO A COMBATTERE CONTRO QUALCOSA PIU’ GRANDE DI LUI…PIU’ GRANDE DELLA SUA VOGLIA DI VIVERE…DELLA SUA FORZA. LO SO CHE CE L’HA MESSA TUTTA, LO FACEVA SEMPRE…DAVA SEMPRE IL MASSIMO! VORREI CHE FOSSE QUI CON ME…HO ANCORA BISOGNO DI LUI…PERCHE’ MI CAPIVA…PERCHE’ CON LUI VICINO TUTTO AVEVA UN SENSO…LA MIA VITA AVEVA UN SENSO. LO SO CHE SONO PASSATI TRE ANNI, MA NON E’ FACILE ANDARE AVANTI…NON E' FACILE DIRE ADDIO A QUALCUNO CHE AMI...

SARA’ SEMPRE PARTE DI ME…QUEL SORRISO CONTINUERO’ A VEDERLO TUTTE LE VOLTE CHE CHIUDERO’ GLI OCCHI…




permalink | inviato da il 7/7/2006 alle 11:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



5 luglio 2006

NEWS!!!!!!!!!!!!

Beh...tanto per cominciare ho finito gli esami!!!!!!!1...in realtà ancora sabato scorso!
E...sono uscita con il
 
             98
Sono stra felice!E poi sono contentissima per alberto che è uscito con il 100!

E adesso si va avanti...dicono che chiusa una porta si apra un portone...speriamo!Mi spaventa aver finito...ho paura di andare in crisi...MA COME FACCIO IO SENZA LA MIA CLASSE?!
Ragazzi...siete grandi!

Non potrò mai dimenticare questi 5 fantasmagorici anni!

Mi avete insegnato tanto…tutti voi, ognuno mi ha fatto capire qualcosa di diverso, ma comunque importante!

 

Mi viene in mente una frase…


"La vita puo' essere compresa solo guardando indietro, ma dev'essere vissuta guardando avanti"

 

E’ quello che farò…che faremo…andremo avanti, con la coscienza però di aver vissuto 5 anni stupendi!Le cose cambieranno, molti di voi magari non li vedrò neanche più, però i ricordi vivranno per sempre…quelli veramente belli continueranno a pulsare dolorosamente insieme al tempo che passa...

 




permalink | inviato da il 5/7/2006 alle 21:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa



9 giugno 2006

THAT'S IT...

E’ finita…è veramente finita! Mi è venuta una nostalgia pazzesca nel momento in cui è suonata la campanella…l’ultima campanella…dell’ultimo giorno di scuola! Ancora non ci credo…mi ci vorranno un paio di giorni per realizzare!

 

Mi mancherà la mia mitica classe…

mi mancherà fare casino con i miei compagni…

mi mancheranno le risate…

mi mancheranno gli scherzi…

mi mancherà il mio compagno di banco…

mi mancherà fede che mi chiamava angelina o angiolina o lilly o in altri 1000 modi diversi…

mi mancheranno i panini e le brioches delle macchinette…

mi mancheranno le fughe per andare a fumare…

mi mancherà vedere la sere che dorme nelle ore di filosofia…

mi mancheranno le ore con la zamb…

mi mancheranno gli scleri di stella…

mi mancheranno i sudoku fatti nell’ora di Cattelan…

mi mancheranno le chiacchierate con le bidelle…

mi mancheranno le spiegazioni della cerry, …

mi mancheranno le figure di merda che facevo praticamente tutti i giorni…

mi mancheranno le battute su stella di alby e fede…

mi mancheranno i caffè “lunghi” …

mi mancheranno le foto stupide scattate in classe…

mi mancherà il mio banco…

mi mancherà quella sensazione che provavo quando giravo nei corridoi a scuola e mi sentivo libera…

mi mancherà la cicca alla mattina con alby in “zona cicca”…

mi mancherà la sveglia alle 6.30…

mi mancherà andare a scuola in motorino ascoltando l’iPod…

mi mancherà quella sensazione che provavo quando mi alzavo la mattina e pensavo “che bello, si va a scuola a fare casino”…

mi mancheranno le 10 terze prove della zamb…

mi mancheranno le nostre chiacchierate…

mi mancheranno questi 5 anni stupendi…

 

Malgrado tutto quello che è successo… vi voglio ringraziare tutti dal primo all’ultimo perché SIAMO STATI MITICI!!!!!!!!!!!!! Anzi, la 5TA resterà mitica per sempre!Quando ho cominciato in prima dicevo…speriamo finisca in fretta! Adesso se potessi tornerei indietro e rifarei tutto da capo…ma non si può, bisogna andare avanti! Non sarà facile!

Però una cosa la so per certo…questi 5 anni me li porterò sempre nel cuore…saranno per sempre il periodo più bello, anche se più difficile, della mia vita!Il tempo passerà, ma i ricordi rimarranno per sempre!VI VOGLIO UN MONDO DI BENE…A TUTTI!!!!!!!!!

 

Qualcuno diceva…”non piangere perché è finito, sorridi perché è stato”…forse domani ci riuscirò, ma adesso mi si chiude lo stomaco, mi viene un magone pazzesco ed ecco…una lacrima riga il mio viso…

 

 




permalink | inviato da il 9/6/2006 alle 16:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa



8 giugno 2006

5 ANNI STUPENDI....




permalink | inviato da il 8/6/2006 alle 8:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


sfoglia     luglio       
 


Ultime cose
Il mio profilo



ALIAS
alby
greta
fede
gloria
francesca
IL BLOGD DELLA MIA MITICA CLASSE
giangi
sacco
giorgio
alias(il blog)
gira
mtv
jennifer garner
michael vartan
silvia
Giulia & Chicca


Blog letto 61698 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom